spacer.png, 0 kB

Newsletter

spacer.png, 0 kB
L'A.P.T.P.I. con la giunta regionale del Piemonte
Oggetto: L'A.P.T.P.I. con la giunta regionale del Piemonte
Data invio: 2015-05-14 05:34:38
Invio #: 20
Contenuto:
e Newsletter
 
1

 

italiano:

 


Torino, Mercoledì 18 marzo 2015
COMUNICATO

L'A.P.T.P.I. CON LA GIUNTA REGIONALE DEL PIEMONTE
PER COLMARE IL VUOTO NORMATIV0 IN MATERIA DI TATUAGGI
L'istituzione piemontese ha scelto l'Associazione Piercers & Tatuatori Professionisti Italiani come partner per il percorso che porterà alla regolamentazione del settore nell'importante regione del Nord Italia

(TORINO) – Un incontro proficuo, un primo passo importante che ha visto una partecipazione delle maggiori rappresentanze di categoria, dirigenziali e politiche di livello regionale. E' quello che è andato in scena lo scorso martedì 17 marzo presso il Palazzo della Giunta Regionale del Piemonte: un tavolo di concertazione a cui è stata invitata come consulente tecnica l'Associazione Piercers & Tatuatori Professionisti Italiani (A.P.T.P.I.), rappresentata dal suo segretario Emiliano Marchetti.
 
Ancora una volta, dunque, A.P.T.P.I. è schierata in prima linea per fornire il settore di regole certe e concrete che possano rappresentare un salto di qualità per gli operatori ed a tutela sia degli utenti che degli operatori, come già avvenuto in molti altri ambiti istituzionali e territoriali.
 
L'incontro, convocato dall'assessorato alla Sanità pubblica e dell'assessorato alla Formazione della Regione Piemonte, ha visto inoltre, fra gli altri, la partecipazione di Raffaella Pastore della Direzione Sanità; Giulia Trovato della ASL Torino 5; Davide Padroni di C.N.A. Piemonte; Rosi Marrazza e Giuseppe Falcocchio di Confartigianato Piemonte; Bruno Somale di ECIPA Piemonte; Dario Rivela e Claudio Corino di CLAAI Piemonte; Eliseo Giuseppin e Marco Zoppetti dell'Associazione Tatuatori.
 
Due gli ambiti su cui si è incentrata la discussione, così come due sono i principali settori sui quali si dovrà imperniare la costituenda Legge Regionale piemontese: la formazione dei futuri operatori di settore (ma anche quella di chi nel settore opera già) e la preparazione igienico-sanitaria.
 
Emiliano Marchetti, nel corso del meeting, ha illustrato il lavoro che ha portato alla nascita della Legge Regionale della Toscana (n. 28/2004), “una legge sicuramente perfettibile e migliorabile che resta però un ottimo punto di partenza”, ha detto. “Dev'essere chiaro” ha insistito il segretario A.P.T.P.i. “che i corsi di formazione dei futuri tatuatori devono avere lo specifico ruolo di illustrare i rischi di questo lavoro, di creare operatori responsabili e, perché no, di far nascere un'etica del mestiere; la parte artistica e quella tecnica, pur fondamentali, non possono essere affrontate in tale sede”.
 
Adesso la palla è passata agli uffici dei funzionari e dei tecnici competenti per la stesura preliminare di una tabella di marcia e per le prime valutazioni istituzionali; a breve, gli attori in parte saranno convocati per una nuova riunione operativa.
 
 
A.P.T.P.I.
Associazione Piercers & Tatuatori Professionisti Italiani
Via della Chimera, 92 – Arezzo
Tel. 0575 355206 – mail: info@aptpi.org
 

 

 

 


 

english:

 


Turin, March 18th, 2015
PRESS RELEASE

APTPI IN COOPERATION  WITH PIEMONTE REGIONAL COMMITTEE
IN ORDER TO FILL REGULATORY LACKS ON TATTOO BUSINESS
The Regional Committee asked the Italian Association of  Professional Piercers and Tattooists to be its partner to draw up the tattoo business regulation in Piemonte.



(TURIN) - On March 17th, at the Piemonte Regional Committee building, the Italian Association of Professional Piercers and Tattooists (APTPI), represented by its secretary Emiliano Marchetti, attended as technical adviser a worthwhile meeting with the most important political, economic and management regional representatives.
 
So, once again, APTPI is at the forefront of quality and safety in tattoo business, working to provide rules and regulations for professionals, to improve higher standards in their job and, as a consequence, safety for them and their clients.
 
Attended the meeting, organized by the Piemonte region Department of Health and Department of Human Development, Raffaella Pastore on behalf of Health Department, Giulia Trovato on behalf of the Turin ASL 5, Davide Padroni on behalf of the Piemonte C.N.A., Rosi Marrazza and Giuseppe Falcocchio on behalf of Piemonte Craft Trades Confederation, Bruno Somale on behalf of Piemonte ECIPA, Dario Rivela and Claudio Corino on behalf of Piemonte CLAAI, Eliseo Giuseppin and Marco Zoppetti on behalf of the Tattooists Association.
 
Two the discussion topics, on which to base the Piemonte region body of theory: job and hygiene training courses for tattoo beginners and professionals.
 
Emiliano Marchetti talked about the work done for the Toscana regional law (n. 28/2004), "even if we can improve it, definitely this law it's a great starting point".    
     
 The APTPI secretary also highlighted that "training courses for tattoo professionals must clearly explain all the risks involved in this job, in order to make them responsible persons with professional ethics; artistic and technical skills are essential, but that's not the right place to discuss these issues".
Now office bearers and technical advisers will work on a schedule and, after the first institutional assessment work,we'll be called to a new meeting.

A.P.T.P.I.

Italian Association of Professional Piercers & Tattooists 

Via della Chimera, 92 – Arezzo

Tel. 0575 355206
 

 

 Your Subscription:

 

1
 

 



spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
 
A.P.T.P.I. Associazione Tatuatori Piercers Professionisti Italiani - P.IVA: 01785880517 | credits FuoriFormato Web Studio