spacer.png, 0 kB

Newsletter

spacer.png, 0 kB
APTPI Aggiornamenti - Updates 22-10-2011
Oggetto: APTPI Aggiornamenti - Updates 22-10-2011
Data invio: 2011-10-22 11:08:01
Invio #: 3
Contenuto:
e Newsletter
 
1

 

italiano:
 
7° Italian Suscon - Livorno

 

Sembrava l’anno scorso quando ci siamo trovati per la prima volta ad Amelia per la prima edizione del Suscon italiano, ma siamo giunti, senza nemmeno accorgercene, alla settima edizione.


Quella volta abbiamo unito alle sospensioni anche lezioni di disegno per i tatuatori perché non abbastanza sicuri di riuscire a coprire le spese. E’ stato un salto nel buio che ha dato i suoi buoni frutti, da Amelia 2004 siamo arrivati in un batter d’occhio a Livorno 2011, con un numero di partecipanti cresciuto soprattutto a livello internazionale.


Le sospensioni, nell’arco di questi sette anni, hanno avuto un’evoluzione esponenziale, sempre più persone che hanno partecipato alle nostre lezioni hanno imparato a sospendersi in totale sicurezza, altre hanno formato crews di performers che si esibiscono in spettacoli in tutto il mondo, altre si sono appassionate al punto di iscriversi periodicamente a Suscons organizzati da altre nazioni e noi organizzatori APTPI siamo fieri di aver dato inizio a questo movimento in Italia.


Rispetto a quello che si organizza in maniera più o meno privata a livello nazionale, il nostro obiettivo è sempre stato quello di riuscire ad ottenere i massimi livelli di igiene e sicurezza in qualsiasi condizione climatica ed ambientale, unendoci al Wings of Desire Suspension Team di Oslo che ci ha dato un grosso aiuto fin dalla prima edizione ed affiancando la loro esperienza con personaggi di spicco della scena mondiale.


Quest’anno è stato il turno di Steve Joyner, fondatore di CoRe ( Constructs of Ritual Evolution, www.wearecore.com ), il quale ha raccontato la storia del suo gruppo dagli inizi ad oggi, un seminario molto interessante perché è stato spiegato come CoRe riesca ad unire musica, danza, teatro, costumi e sospensioni senza cadere nello scontato e nel banale, al contrario riuscendo a coinvolgere un pubblico numerosissimo che ha raggiunto anche le 5000 persone.


Oltre a Steve Joyner abbiamo invitato i ragazzi russi del Sinner Team ( http://the-sinner-team.livejournal.com/ ) i quali hanno accettato con entusiasmo di partecipare e, superando tutte le barriere burocratiche per uscire dalla loro nazione, ci hanno raggiunti presentando un bellissimo documentario/intervista sul loro modo innovativo di interpretare le sospensioni unendole al free fall.


Entrando nello specifico l’edizione del Suscon 2011 ha svolto, nell’arco dei 3 giorni, 43 sospensioni e 5 pulling, un bell’impegno per la crew, sia dal punto di vista fisico che mentale, che ha lavorato senza sosta dalla mattina alla sera per poter soddisfare i partecipanti.
La novità di quest’anno è stata l’installazione di una piramide di tubi che ci ha permesso di utilizzare per la prima volta anche la spiaggia, finora meta solamente desiderata e ambita dai partecipanti, ma purtroppo mai raggiunta.


Grazie a questa struttura componibile e mobile infatti, è stato aggiunto questo punto che ha permesso sospensioni molto intense e suggestive sia per chi le ha viste che per chi le ha provate.


Gli altri punti sono stati installati all’interno per poterci garantire lo svolgimento anche in caso di maltempo e nella pineta, utilizzata soprattutto per le ore più calde della giornata nelle quali la spiaggia non poteva venire sfruttata.


Come consuetudine concludiamo l’articolo ringraziando tutti i partecipanti che ci seguono dalla prima edizione o che si sono appena avvicinati al mondo delle sospensioni, gli ospiti internazionali sopra nominati che ci danno credito e fama al e i volontari senza i quali il Suscon non potrebbe fisicamente essere svolto.


Vi aspettiamo in tanti anche per l’ottava edizione. Rimanete in contatto con noi e iscrivetevi alla mailing-list per eventuali aggiornamenti!!!

 > galleria foto

 

APTPI Staff

 

 


 

 

 

English:

7° Italian Suscon - Livorno

 

It seems like only last year when we first organized the first edition of the Italian Suscon in Amelia, but we are now in the 7th year, without realizing it! The very first edition we offered both suspensions and drawing lessons for tattoists, as we were not sure that we would be able to cover all the expenses. It was a shot in the dark but we are now at the 7th edition with an increasing number of attendees especially from abroad. Suspensions, during the seven years, developed greatly.

More and more people who for the first time attended our Suscon, have learnt to suspend themselves in total safety Others have set up crews and are now performing all over the world. Some other people are now so fond of suspensions that periodically attend Suscons all over Europe. Aptpi is very proud to have being the promoter of this movement in Italy.

Compared to what we have in Italy as Suscons, our goal has been always to do Suspensions with the highest level of safety and hygiene in every type of environment and with every kind of weather. We have achieved that also with the great help of the Wings of Desire Suspension Team from Oslo, that joined us from the very first edition, and combined their experience with leading figures from the international scene.

This year we had Steve Joyner, founder of CoRe ( Constructs of Ritual Evolution, www.wearecore.com ), who told us about his group of suspensions from the beginning to present in a really interesting lecture that illustrated how they combine music, dance, theatre, stage costume and suspensions in a non predictable and unusual way, involving a large public that has been up to 5000 people.

In addition to Steve Joyner, we asked the guys from the Sinner Team ( http://the-sinner-team.livejournal.com) to join us and they enthusiasticly accepted. They got over all the red tape barriers and came to Livorno showing us their beautiful documentary about their new way of suspending: the free fall suspensions. Let's get down to specifics: during the 2011 Suscon, in three days, we had 43 suspensions and 5 pulling, a remarkable amount of effort, both physical and mental, for the crew, who has worked nonstop from the morning to the night to please all the attendees.

A novelty this year was the pyramid-shape structure that allowed us to enjoy the beach for the first time; thanks to its mobility we had the chance to suspend in front of the sea and we experienced really intense and evocative suspensions. We had also indoor suspension points, to be able to suspend even with bad weather, and suspension points in the pine forest for when the heat was too much to have suspensions on the beach.

As we do every year, we want to thank all the attendees, those who keep joining our Suscons from the very first edition and those who for the first time attended one, the international guests which gave us credibility and fame and the volunteers, without them the Suscon couldn't take place. Join us for the 8th edition! Keep in touch with us and subscribe to our mailing-list to be always update!!!

 > gallery

 

 

 

APTPI Staff

 

 

 

Your Subscription:

 

1
 

 


spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
 
A.P.T.P.I. Associazione Tatuatori Piercers Professionisti Italiani - P.IVA: 01785880517 | credits FuoriFormato Web Studio